Trasparenza e sostenibilità nella comunicazione del rischio alimentare: il Regolamento UE 2019/1381

Reading Time: 2 min.

Da sabato 27 marzo 2021 si applica il Regolamento UE 2019/1381 sulla trasparenza e la sostenibilità della valutazione dei rischi nella filiera alimentare.

Questo aggiornamento si è reso necessario in seguito a una consultazione pubblica dell’UE, tenutasi tra il 2017 e il 2018, in cui è emersa la forte preoccupazione dei cittadini relativamente al consumo di alimenti ottenuti da prodotti agricoli coltivati con l’uso dei pesticidi, glifosato in primis, soprattutto se importati da Paesi extra UE.

I regolamenti modificati

Il testo ha introdotto importanti novità modificando i seguenti regolamenti comunitari, con l’obiettivo di ridurre i rischi e assicurare la sicurezza lungo tutta la filiera alimentare.

  • Regolamento 178/2002, che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA – European Food Safety Authority) e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare;
  • Regolamento 1829/2003, relativo agli alimenti e ai mangimi geneticamente modificati;
  • Regolamento 1831/2003 sugli additivi destinati all’alimentazione animale;
  • Regolamento 2065/2003,relativo agli aromatizzanti di affumicatura utilizzati o destinati ad essere utilizzati nei o sui prodotti alimentari;
  • Regolamento 1935/2004,riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari;
  • Regolamento 1331/2008, che istituisce una procedura uniforme di autorizzazione per gli additivi, gli enzimi e gli aromi alimentari;
  • Regolamento 1107/2009, relativo all’immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari;
  • Regolamento UE 2015/2283,relativo ai nuovi alimenti;
  • Direttiva 2001/18/CE sull’emissione deliberata nell’ambiente di organismi geneticamente modificati.

Obiettivo trasparenza

Dalla consultazione pubblica, la Commissione ha dedotto che la comunicazione del rischio in materia alimentare è considerata poco efficace dall’opinione pubblica e che i consumatori nutrono scarsa fiducia nei confronti dei risultati del processo di analisi del rischio.

Come dichiarato da EFSA tramite il proprio sito web, il Regolamento UE 2019/1381 si pone quindi l’obiettivo di “aumentare la trasparenza nella valutazione dei rischi inerenti alla filiera alimentare; rafforzare l’affidabilità, l’obiettività e l’indipendenza degli studi scientifici presentati all’EFSA e rafforzare la struttura organizzativa dell’EFSA per garantire la sostenibilità a lungo termine dell’Autorità”.

Vera e propria parola chiave di questo atto normativo è, dunque, trasparenza: tutti gli studi, le domande di autorizzazioni, le informazioni a sostegno di una produzione scientifica, i pareri, nonché ogni informazione supplementare fornita devono essere resi pubblici in modo automatico da parte dell’EFSA.

La comunicazione del rischio alimentare

La comunicazione del rischio, parte essenziale del processo di analisi, deve essere trasparente, ininterrotta e inclusiva.

Tra gli obiettivi, evidenziamo non soltanto la maggior fiducia dei consumatori ma anche la costituzione di un dialogo aperto e partecipativo tra tutte le parti interessate al fine di assicurare trasparenza, completezza e coerenza delle scelte prese nel processo di analisi.

A tal fine, la Commissione europea stabilisce obiettivi e principi generali della comunicazione del rischio, prendendo in considerazione i ruoli dei responsabili della valutazione e della gestione del rischio e garantendo allo stesso tempo la loro indipendenza. Ciò che emerge è la rilevanza di una informazione più chiara, accessibile e basata su risultanze scientifiche solide.

È definito anche un piano generale della comunicazione che definisce il coordinamento e la cooperazione tra i responsabili della valutazione del rischio e i responsabili della gestione del rischio.

Infine, altra novità importante è la partecipazione attiva dei consumatori e delle imprese alimentari al processo di analisi del rischio.

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca su una stella e vota l'articolo!

Voto medio 0 / 5. Risultato: 0

Questo articolo non è ancora stato votato. Votalo per primo!